News

Ultimissime

Filippo Vetrini :” Una partita tra due big allenatori”

Pistoiese-Gavorrano chiuderà il girone d’andata di Serie C Girone A: si affronteranno due squadre in forma nonostante la differente posizione di classifica (ottavi gli arancioni, penultimi i grossetani).

Per presentarla abbiamo chiesto consiglio al direttore sportivo del Gavorrano, Filippo Vetrini. Per lui oramai esperienza pluriennale in Maremma con risultati davvero eccellenti e, nonostante le difficoltà di inizio stagione, anche questa annata sembra volgere al sereno.

“Se consideriamo il cammino dopo l’Arzachena, ovvero da quando è arrivato Favarin – dice Vetrini – saremmo dentro i playoff. Ovvio, però, che ci portiamo dietro il fardello pesante di essere stati a 0 punti fino all’ottava giornata ma non è che abbiamo rivoluzionato la squadra: certo, l’inserimento di Leandro Vitiello è stato importante (ma domenica sarà squalificato, ndr), poi però i giocatori sono sempre gli stessi. Diciamo che è cambiato il nostro modo di interpretare le partite”.

Se per il Gavorrano sarà la prima assoluta al “Melani”, così non si può dire per il dirigente dei grossetani che, da avversario, ha già avuto un incrocio agli albori dell’Us e non solo. In questi anni, infatti, è successo che il suo nome sia stato accostato anche alla società di via dello Stadio anche se poi niente si è concretizzato.

“Ho visto rinascere la Pistoiese nel 2009 quando ero direttore sportivo della Castelnuovese in Eccellenza – ricorda il dirigente del Gavorrano – e sarà anche una prima assoluta per la mia squadra contro gli arancioni. E’ vero, in passato c’è stata la possibilità di venire a Pistoia ma poi non si è mai concretizzata: si tratta di una piazza importante che in questi anni ha raccolto risultati di valore tornando in Serie C”.

Al netto di chi dovrà decidere il match in campo, secondo il diesse del Gavorrano la vera sfida sarà altrove.

“Si affronteranno due big della panchina come Indiani e Favarin, autentici top player della categoria – conclude il diesse dei metalliferi – io, da dirigente, devo guardare a chi è più bravo e più esperto e quindi, avendo come riferimento Paolo Giovannini direttore a Pontedera, vedo che nella sua carriera per vincere ed ottenere grandi risultati ha avuto come allenatori Paolo Indiani e Giancarlo Favarin: domenica saranno uno contro l’altro e quindi sarà una bella sfida in panchina. Ovvio che noi abbiamo bisogno di punti per cercare di evitare i playout ma troveremo di fronte una Pistoiese che sta facendo un ottimo campionato e con giocatori di valore, da Minardi a Ferrari passando per Zaccagno e De Cenco. La rosa degli arancioni è davvero competitiva”.